Prêt-à-danser!

Prêt-à-danser!

Prêt-à-danser! Nuovo anno accademico, nuovo viaggio!
Oggi si riparte, che emozione…

È ora, nuovo anno accademico, nuovo viaggio.
Un’altra estate è trascorsa tra aggiornamenti, stages, approfondimenti e la preparazione agli esami della sessione autunnale per alcuni gruppi.
Lo stage di Trento della Royal Academy of Dance ha visto impegnate nella danza classica una quindicina di allieve, un’altra decina ha studiato, al Teatro Nuovo di Torino, danza, recitazione e canto, una ventina si è dedicata al musical nello stage di approfondimento organizzato dall’Institut con l’attrice Livia Taruffi e la danzatrice Valentina Innocenti, molti hanno continuato a formarsi, studiando tecnica e postura con lezioni di Floor Barre® e di classico con Dorothy Rollandin, presso la nostra sede.
E oggi, 25 settembre l’Institut de Danse du Val d’Aoste riprende e potenzia tutte le attività formative e come ogni anno propone nuovi approfondimenti per migliorare l’offerta, nella ferma convinzione che confronto e collaborazione con le realtà locali, nazionali e internazionali siano un elemento indispensabile di crescita.

Continua dunque la collaborazione con il For Dance Institute di Saint-Vincent e Yvonne Jane Henshaw, insegnante e mentore BA Royal Academy of Dance RTS, supervisor per il percorso CBTS RAD, nonché futura esaminatrice, unica italiana ad aver superato le selezioni per accedere alla formazione relativa che si terrà in autunno a Londra. Collaborazione che a partire dal 2013 ha ottenuto ottimi risultati arrivando a presentare nel 2017, 22 candidati nella sessione primaverile. Tutti i candidati hanno superato gli esami, 2 allieve hanno ottenuto la medaglia d’oro, mentre altri 17 si preparano per la sessione autunnale.
Una collaborazione nutrita dall’esperienza degli insegnanti dell’Institut che non solo continuano a formarsi e a confrontarsi con il metodo Royal, ma lo arricchiscono delle proprie esperienze formative, dal metodo Francese al Vaganova nell’insegnamento del classico con Elena Aloisio, Giuditta Cornacchio e Dorothy Rollandin, dall’espressione teatrale curata da Livia Taruffi al potenziamento atletico offerto da Monica Mondino, Alessandra Lazzaroni e Lilia Nugara con il Pilates utile non solo ai danzatori, ma anche a chi vuole semplicemente prendersi cura di sé.  Inoltre una particolare attenzione per postura e benessere dell’allievo derivano dal lungo lavoro della presidente,  Dorothy Rollandin, svolto all’interno della Zena Rommett Floor Barre Foundation e dalla sua ulteriore specializzazione come Danza Movimento Terapeuta.
Dal 1996 allieva diretta di Zena Rommett, creatrice della Floor Barre®, Dorothy è insegnante certificata dal 1998 e a tutt’oggi unica mentore italiana, fa parte del gruppo di mentori che formano nuovi insegnanti nelle certificazioni internazionali, insegna e utilizza questa tecnica con i suoi allievi e collabora con molte scuole nazionali tra cui lo IALS di Roma e da quest’anno anche con la sezione Benessere del Balletto di Roma.

Visto il successo del laboratorio di Musical attivato lo scorso anno, l’Institut ripropone il percorso con la conduzione dell’attrice Livia Taruffi e della danzatrice Valentina Innocenti ampliando la sua proposta con approfondimenti sul canto e sulla musica grazie alla nuova collaborazione con la Kriska Academy.
Anche il moderno, l’hip-hop e la capoeira si arricchiscono grazie a nuovi stimoli, così accanto alla tecnica Horton con Dorothy, al repertori o del musical con Elena e Valentina, ai vari stili dell’Hip hop con Giuditta e ai ritmi sud americani della danza afro-brasiliana, della Capoeira e del corso che partirà quest’anno di Forrò, condotti da Mestre Elisio Fernandes, quest’anno proponiamo momenti di scambio e confronto con la Kriska Academy, dedicati in particolare alla danza contemporanea  e agli elementi acrobatici della danza.

Infine, da quest’anno l’Institut organizza per i suoi soci, piccoli e grandi, i Cinefesta, incontri ludici dove socializzare guardando un balletto, un film sulla danza, un musical, tutti introdotti da una breve parentesi storica.
L’obiettivo finale è dare una preparazione il più accurata e completa possibile per consentire a chi vuole farne una professione di accedere eventualmente alle Accademie professionali internazionali e per chi ama la danza, ma non ha scopi professionali, poter trovare un luogo stimolante, accogliente e rispettoso delle potenzialità e dei limiti di ognuno.

Foto Due42. 
Grafica: Max Arlekart.
Nelle foto le danzatrici Alessia Favetto e Béatrice Mérivot.

L’isola che c’è – Spettacolo di fine anno dell’Institut de Danse du Val d’Aoste

L’isola che c’è – Spettacolo di fine anno dell’Institut de Danse du Val d’Aoste

L’Associazione Culturale Institut de Danse du Val d’Aoste

Spettacolo di fine anno dell’Institut de Danse du Val d’Aoste – 3 giugno 2017, Teatro Giacosa di Aosta

è felice d’invitarvi a partecipare allo spettacolo di fine anno che si terrà presso il Teatro Giacosa di Aosta il 3 giugno 2017 alle ore 21.00.

“L’isola che c’è”, spettacolo di fine anno dell’Associazione liberamente ispirato alla fiaba di Peter Pan, porta in scena per la prima volta, accanto ai corsi regolari di danza classica, danza moderna, hip hop e capoeira, il laboratorio di musical dei ragazzi curato da Livia Taruffi per la recitazione ed il canto e da Valentina Innocenti per la danza. Se da sempre l’Associazione sottolinea l’importanza per l’allievo di sperimentare la messa in scena di uno spettacolo/storia in cui l’esibizione coreutica sia finalizzata all’interpretazione di un ruolo e, con questa finalità, ha sempre ricercato la collaborazione con il teatro e con il teatrodanza, a partire da quest’anno la narrazione/recitazione viene in gran parte affidata ai giovani allievi che hanno voluto dedicare tempo ed energie anche alla recitazione, al canto e al lavoro coreografico specifico del musical.

I 94 allievi e gli 8 insegnanti sono orgogliosi di presentare l’esito del lavoro tecnico e creativo svolto durante l’anno da tutti con grande spirito di collaborazione e narrato attraverso le coreografie di Elena Aloisio, Giuditta Cornacchio, Elisio Fernandes, Yvonne Jane Henshaw, Valentina Innocenti, Lilia Nugara, Dorothy Rollandin ed i testi di Livia Taruffi.

Prevendita dal martedì al sabato 9.30-12.30 e 15.00-19.30 presso: Toys Kid’s World di Aosta, Via S. Anselmo 103

 

5, 6, 7, 8 … On Danse!

5, 6, 7, 8 … On Danse!

5,6,7,8 … On Dance!

E’ passata anche quest’estate, che abbiamo dedicato locandina 2016 2017Big Band Dance Fest di Milano, allo stage di Musical di La Thuile, alla Summer School della Royal Academy of Dance, e impegni internazionali come la Zena Rommett Teacher Certification di Parigi a cui Dorothy Rollandin, la nostra presidente, ha partecipato come docente, ed i workhops di Capoeira che Elisio Fernandes ha condotto in Brasile, nella cornice delle Olimpiadi e, infine, alcune novità che ci hanno fatto molto piacere.

Novità come il ritrovare e risalutare Lorenzo Pontiggia, che arrivato a 9 anni all’Institut vi è rimasto fino a 2 anni fa, preparando un percorso condiviso con il For Dance Institute di Saint-Vincent, un percorso pensato per spiccare il volo. Approdato alla Scala nel 2014, passato a Professione Danza Parma diretta da Frola nel 2015, Lorenzo vola proprio oggi, il 31 agosto verso l’Orlando Ballet, dove gli è stata offerta la borsa di studio per un anno come “trainee”, proprio una bella notizia con la quale riprendere l’anno.

Così determinati a rendere frizzante anche questo nuovo anno, il 19 settembre 2016 lInstitut de Danse du Val d’Aoste riprende le attività formative con una settimana di prova gratuita.

Il 10 settembre p.v. alle ore 17.00 presso la Biblioteca Regionale e il 16 settembre p.v. alle ore 18.00 presso la sede dell’associazione, loc Borettaz 13 Gressan, l’Institut de Danse du Val d’Aoste presenterà i vari corsi, dalla danza classica alla Capoeira, dal moderno all’hip-hop al contemporaneo, dal Pilates alla Floor Barre® ed i suoi insegnantiElena Aloisio, Margot Blanc (assistente), Giuditta Cornacchio, Elisio Fernandes, Monica MondinoLilia Nugara, Livia Taruffi e Dorothy Rollandin

Proseguendo la collaborazione con il For Dance Institute di Saint-Vincent, l’Institut de Danse du Val d’Aoste propone per la danza classica il percorso della Royal Academy of Dance, preparando gli allievi a sostenere gli esami e da quest’anno inserisce lo studio dell’espressione teatrale a completamento della formazione.

Per gli allievi del moderno e dell’hip-hop, ma anche per quelli del contemporaneo, per gli attori e i cantanti in erba, accresce l’offerta formativa con il Musical Lab curato dall’attrice Livia Taruffi in collaborazione con tutti gli insegnanti dell’Institut, il laboratorio, che prevede momenti di scambio con altre realtà italiane, andrà in scena a giugno 2017.

Da quest’anno inoltre Elisio Fernandes offre per i bambini dai 5 ai 7 anni la Capoeira bimbi, danza-lotta brasiliana dal carattere acrobatico.

Non procrastinate, è ora di danzare!

cartolina 2016 2017 retro

Danzamondo

Danzamondo

Danzamondo in collaborazione con La Cittadella dei Giovani di Aosta.

Danzamondo è un progetto ideato per la Cittadella dei Giovani di Aosta dall‘Institut de Danse du Val d’Aoste dedicato ai giovani dai 14 ai 29 anni che potranno sperimentare gratuitamente
tre mondi, tre forme di danza:
La danza afro-brasilianaCapoeira e Maculéle, l’Hip-Hop e le danze popolari dei paesi dell’est europeo. Nate da bisogni diversi, le tre danze esprimono il confronto-scontro, la lotta, la difesa e la celebrazione. Ad ognuna di esse vengono dedicati due incontri di 1h e 1/2.

15 e 22 dicelisioembre
La danza afro-brasilianaCapoeira e Maculéle –  dalle 18 alle 19.30

Danze di lotta, la Capoeira e il Maculéle esprimono il bisogno fisico e spirituale di proteggersi, di non soccombere.
L’attacco dell’altro viene utilizzato per la propria difesa, usando l’energia dell’aggressione in energia di resistenza e lotta. Il tutto mascherato dall’apparenza accettabile della danza.
Conduce Mestre Elisio Fernandes

 

12 e, 18 gennaio dalle 18.00 alle 19.30
H
ip-hopElvis

  • l’Hip-hop nato in strada nelle periferie delle metropoli statunitensi come ampliamento delle sfide verbali in rima – dozens – in origine esprimeva la rabbia e il desiderio di rivalsa di coloro che provenivano da condizioni sociali più svantaggiate.
    Con il tempo l’elemento di rottura e di lotta tipico di formazioni musicali come i Public Enemy e molti altri, è sbiadito in una proliferazione di rappers con una vocazione più esteriore, dove se troviamo ancora alcune voci “ribelli”, molto è ormai moda, dal capellino alle sneakers.
    Alla musica rap di protesta l’Hip-hop fa principalmente riferimento e da essa dunque si proverà a recuperare l’elemento dell’improvvisazione-sfida.

Conduce Giuditta Cornacchio.

26 gennaio e 2 febbraio dalle ore 18.00 alle ore 19.30

Danze popolari dell’est europeo

In queste due ultime giornate vengono proposte alcune danze popolari dei paesi dell’est europeo – ungherese e polacca – in cui l’aspetto dell’aggregazione sociale e dell’incontro è preponderante. Lo scontro sociale viene risolto nella partecipazione celebrativa alle danze, in una circolarità che annienta le contrapposizioni.

Conduce Elena Aloisio

Per maggiori informazioni sul progetto scrivete a http://institutdedanse.it/contatti/
Per iscriversi contattate la cittadella dei giovani di Aosta, http://www.cittadelladeigiovani.it/about-us/contattaci/

 

Institut de Danse du Val d’Aoste

L’Associazione Culturale Institut de Danse du Val d’Aoste è attiva sul territorio dal 2011. Propona una formazione classica, moderna, corsi di danza contemporanea, hip-hop, danza afro-brasiliana, preparazione atletica, Floor Barre® e Pilates.

CONTATTI

  • Loc. Borettaz, 13 11020 Gressan,
    Aosta (Italy)
  • +39 3402693831​⁠​ Dorothy
    +39 3484542899 Elena
© 2015 Institut de Danse du Val d'Aoste - Tutti i diritti riservati - P.Iva 01160240071 - Web Design Arlekart
}